Valuta

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

I prezzi sono IVA inclusa

Come nasce un sandalo caprese

Tutti i sandali in vendita sul sito Canfora.com nascono a Capri, nella nostra bottega-laboratorio in Via Camerelle utilizzando esclusivamente materiali al 100% italiani.

La suola

Il processo di lavorazione è lo stesso che seguiva Amedeo Canfora quando nel 1946 aprì il negozio: si parte dalla suola, composta da diversi strati di cuoio italiano pressati tra loro.

 All’interno della suola viene inserita un’anima in ferro per preservarne la forma e la consistenza.  I diversi strati vengono cuciti tra loro: questo è un segnale che distingue i sandali di Canfora dagli altri sandali modello caprese in commercio, nei quali la suola è incollata e non cucita.
100 % cuoioPer accorgersi della differenza basta guardare la parte inferiore del sandalo: nei modelli incollati i fili della cucitura sono visibili solo nella parte superiore, in quelli di Canfora invece anche nella parte inferiore. 

A questo punto la suola è praticamente eterna: mantiene la forma e la consistenza nel corso degli anni.

  • creazione del sandalo caprese
  • creazione del sandalo caprese
  • creazione del sandalo caprese
  • creazione del sandalo caprese

I listini

Sulla suola vengono poi applicati i listini, che sono sempre in vera pelle di vitello o capretto, anche in questo caso sempre proveniente dall’Italia. La pelle può essere poi lasciata al naturale o colorata con effetto satin o laminato.

Il sandalo può essere decorato con applicazioni e decori vari: in ogni caso si tratta di prodotti della migliore  bigiotteria italiana, provenienti  da artigiani selezionati che offrono la garanzia di prodotti resistenti nel tempo. Per noi è fondamentale che le decorazioni durino quanto le parti in pelle e in cuoio del sandalo, in modo da avere un sandalo che possa affrontare molte e molte estati.

I listini sono inchiodati alla suola e non incollati, in modo da garantire la massima resistenza.

Il tacco

  • Tacco
  • Tacco

Il tacco applicato  ha un’altezza base  di 2,5 centimetri.  Il modello tradizionale del sandalo caprese, brevettato da Amedeo Canfora, è basso.  E’ un tipo di calzatura pensato  infatti per andar su è giù per le ripide vie di Capri e deve essere prima di tutto comodo e resistente.

Ma la moda è moda e per questo produciamo anche sandali con un tacco di 5 centimetri o con una zeppa di sei centimetri.  Durante il processo di acquisto del sandalo potete scegliere il tipo di tacco che preferite.

Anche i tacchi, così come le suole, sono composti da strati di cuoio pressati tra loro con soprattacco in vera  gomma per rendere il sandalo antiscivolo.